2 Dritte dalla POSITIVE DISCIPLINE


La Positive Discipline è creativa, rispettosa, dolce e ferma. La Positive Discipline non è né punitiva né permissiva. Ma cos'è allora la Positive Discipline?


2 Dritte dalla POSITIVE DISCIPLINE » La Positive Discipline è creativa, rispettosa, dolce e ferma. La Positive Discipline non è né punitiva né permissiva. Ma cos'è allora la Positive Discipline? » Figli Felici » eBook Gratuito » Qui trovi argomenti sul metodo Figli Felici per accompagnare i nostri figli nella loro crescita a livello emotivo, comportamentale e relazionale. Sfruttiamo le migliori indicazioni della psicologia dello sviluppo, della PNL, dalla Positive Discipline e dallo Yale Parenting Method.

Ecco due dritte da questa disciplina diffusa negli Usa da Jane Nelsen e Lynn Lott. In questo video ti parlo di due dritte: connection before correction e del messaggio d'amore innanzi tutto.

"Connection before correction"

È un suggerimento fondamentale e - anche qui - la Positive Discipline non è la sola a dirlo: lo dicono in psicologia parlando di empatia, lo dicono in PNL parlando di rapport, te lo dice il terapista di famiglia quando suggerisce ai coniugi in crisi di "discutere" SOLO QUANDO gli stati d'animo sono acquietati.

Con i nostri figli, idem, perché dover correggere un comportamento sul momento d'urgenza.

Noi rischiamo di usare parole sbagliate, i bambini rischiano di non capire nulla perché pervasi da forti emotività.

Meglio allora fermare un comportamento pericoloso o far correggere un comportamento sbagliato e poi, solo poi, parlarne con gli animi leggeri e le menti più aperte.

Assicurati che il messaggio d'amore arrivi a destinazione

Stupendo mantra per noi genitori che ci permette di essere fermi sui comportamenti ma SEMPRE amorevoli con i nostri figli, personcine meravigliose che ci amano e che noi amiamo più di tutti. In pratica, quando dico "no" voglio assicurarmi di dirlo con amore e non con cattiveria. E qui entra in gioco il tono di voce, il volume con cui correggo e le parole. Guardati il video.

In un altro video parlo di un'altra dritta importante dalla Positive Discipline: Belonging and Significance, che può salvarci la relazione con i nostri bambini, pre-adolescenti e adolescenti.



Scarica ora l'eBoook di Figli Felici di Debora Conti







Commenti

  1. Salve ho ascoltato il video connection before correction…il mio pensiero è stato Che forse ormai per la mia situazione è tardi …io ho un figlio si 12 e uno di 6 e il primo è stato dichiarato Adhd…una storia lunga da spiegare…ma ora che sta entrando nell’adolescenza le cose si stanno complicando…ho provato in questi anni ad adottare dei metodi di educare …di pormi …di parlare …di ascoltare diversi …ho letto su internet x migliorarmi come mamma ma non ho avuto grandi risultati…io sono una che si mette molto in discussione cercando di migliorarmi ma nn ho avuto buoni risultati forse nn sono stata molto brava.
    Già nel video parlavi di usare un tono basso sinceramente io inizio sempre con un tono basso …do tempo di far si che lui faccia ciocche gli viene chiesto…parlo del grande xe’ per il momento con il piccolo i messaggi arrivano e con lui arrivano anche le risposte.
    A differenza che con il grande già da piccolo si opponeva a tutto ha sempre avuto la capacità di farti perdere le staffe, so bene di aver sbagliato…urlato …vietato troppo ma ho anche pensato che se solo lui alla mia prima ..seconda o almeno alle ripetute richieste nn si fosse così tanto opposto forse sarebbe stato un pochino diverso.
    I NO di mio figlio sono davvero difficili da gestire a volte mi impunto anch’io x far ai che lui rispetti i suoi doveri o le semplici regole a volte ci si trova a gettare la spugna …pur sapendo bene che la fermezza è fondamentale ma anche in noi giica lo stato emotivo del momento.
    Tornare indietro nn si può…ma andare avanti con quello che ormai lui é …davvero è faticoso e si utilizza la più santa pazienza che si può.
    V
    Vedrò sicuramente altri tuoi video ..mi.inteeessano ma da una parte so che non sono più utili .
    Alla.prossima….salve
    Luana.

    1. Post
      Author

      Carissima Luana,
      per bisogni emotivi e per legami famigliari NON è MAI tardi. E’ vero che tuo figlio adesso è sempre più indipendente e capace. Da una parte: meglio! direi… Per me le tue parole chiave adesso potrebbero essere: coinvolgilo e fai risolvere a lui, chiedi chiedi chiedi aiuto a lui per questioni che lo interessano. Parlatene insieme, fallo sentire “grande” e responsabile. Chiedi cosa può fare che gli piace da altri compagni o idee simili.
      Se poi desideri lavorare insieme su questi suggerimenti, ti posso aiutare in coaching in un paio di incontri da qui https://www.deboraconti.com/shop/coaching-debora-conti/
      Buon lavoro e ri-partenza,
      Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *