Come RENDERE VERI i buoni PROPOSITI
Indipendenza Emotiva

Come RENDERE VERI i buoni PROPOSITI

I buoni propositi ci ossessionano alla fine dell’anno e ci abbandonano a inizio dell’anno nuovo. Li abbiamo anche a inizio anno accademico e prima delle vacanze estive…

Consapevolezza femminile: cos’è e cosa non è tra storia e presente
Indipendenza Emotiva

Consapevolezza femminile: cos’è e cosa non è tra storia e presente

Siamo ancora in un mondo “maschilista”? La donna sta guadagnando una posizione? E come? E ancora: è considerata più di prima? In questo articolo iniziamo dalla consapevolezza, la consapevolezza femminile, per guardare al mondo di oggi. Oltre al mio innato femminismo ma anche oltre i luoghi comuni.

Il corso INDIPENDENZA EMOTIVA in rima
Indipendenza Emotiva

Il corso INDIPENDENZA EMOTIVA in rima

Dopo la frequentazione del corso dal vivo di Indipendenza Emotiva, Alessia ha voluto scrivere dei versi in rima che – oltre che farci sorridere – condensano la bella e formativa esperienza.

Sei la MIA RAGIONE di VITA: ma per piacere!
Indipendenza Emotiva

Sei la MIA RAGIONE di VITA: ma per piacere!

«Sei la mia ragione di vita»… Lo dicono le canzoni ma non va per niente bene un messaggio del genere. Se sei un adulto e la pensi così, riprendi controllo del tuo oggetto d’amore. Se sei un ragazzo o una ragazza, fai molta attenzione e ascoltami.

Quali sono i tuoi valori? Esercizio di PNL per elicitare i valori
Indipendenza Emotiva

Quali sono i tuoi valori? Esercizio di PNL per elicitare i valori

Ecco qui da eseguire il classico esercizio sui valori in PNL: a cosa tieni? Cosa ti motiva? Elicitare (cioè scoprire, lett. “tirare fuori”) i propri valori in PNL è utile per indagare come poter ottenere ciò che vogliamo nella vita e per conoscere come motivarci.

Il SEGRETO per GESTIRE il proprio DIALOGO INTERNO
Indipendenza Emotiva

Il SEGRETO per GESTIRE il proprio DIALOGO INTERNO

Il dialogo interno è quella radio interiore che commenta, giudica, si chiede sulla vita. Sempre. Mentre scriviamo, leggiamo, parliamo con gli altri, facciamo le cose o non le facciamo. Il dialogo interno può essere incoraggiante, consolatorio, categorico, esitante, negativo o paralizzante.