Cambiare VITA con 5 domande


Hai bisogno di cambiare vita? Di dare una svolta e partire da dentro? Eccoti 5 domande utili da fare alla tua mente ogni giorno fino anche non ottieni valide e molteplici risposte.



Cambiare VITA con 5 domande » Hai bisogno di cambiare vita? Di dare una svolta e partire da dentro? Eccoti 5 domande utili da fare alla tua mente ogni giorno fino anche non ottieni valide e molteplici risposte. » Indipendenza Emotiva » eBook Gratuito » Qui trovi argomenti sull'Indipendenza Emotiva e la PNL nel quotidiano. Gestisci le tue emozioni (per la maggior parte del tempo), le tue relazioni, abitudini e obiettivi, sfruttando le migliori tecniche di Comunicazione efficace e psicologia del cambiamento.

Il periodo. Capita a inizio anno accademico, a cavallo con le feste natalizie e con i classici "buoni propositi" che si voglia cambiare qualcosa nella propria vita. Oppure la situazione ci arriva inaspettata come una separazione o un cambio di lavoro.

Cosa possiamo rispondere al cambiamento? "Bene!" possiamo dire e prepararci con le seguenti 5 domande utili. Le Domande Utili sono uno strumento utilissimo e importante per veicolare i nostri pensieri, le scelte e quindi i fatti della vita. Condivido questo strumento al corso dal vivo di un giorno di Indipendenza Emotiva. Esistono delle caratteristiche da rispettare per far sì che le Domande da porsi siano veramente utili e non controproducenti. Trappole linguistiche in cui bisogna evitare categoricamente di scivolare e al corso ne parliamo in dettaglio.

Le prime 4 domande. Le prime 4 domande si rivolgono a cosa voler fare e cosa poter fare. Partiamo già dalla distinzione tra VOLERE e POTERE. Ciò che voglio non sempre coincide con ciò che posso fare in questo momento, per qualsiasi ragione (possibilità di tempo, denaro, altri impegni da portare a termine...). Per questo è importante avere chiaro nella mente cosa voglio e cosa riesco a fare di ciò che voglio. In pratica, i sogni del "voglio" diventano più concreti con i "posso".

Ecco le 5 domande utili da fare alla tua mente per cambiare vita:

  • COSA VOGLIO FARE DI MENO
  • COSA POSSO FARE DI MENO?
  • COSA VOGLIO FARE DI NUOVO?
  • COSA POSSO FARE DI NUOVO?

Suggerisco di cominciare con il togliere che dà sempre beneficio. La logica dell'aggiungere per porre rimedio non funziona più oggi. Abbiamo così tante cose da fare, comprare, sostituire, per rimediare che aggiungere non ci aiuta più se vogliamo cambiare vita. Togliere invece ci aiuta in concreto oggi.

La quinta domanda... è rivelatrice se facciamo giusto per noi. Si rivolge alla risposta emotiva che otteniamo dalla pianificazione delle prime 4 domande. La quinta domanda dice:

  • COME MI SENTIRO'?

Si tratta del simpatico K+ che in Progammazione Neuro Linguistica (PNL) significa una risposta positiva nella chimica che circola nel nostro corpo. Ottenuto un K+ sappiamo di essere sulla strada giusta. Che sarà da monitorare di volta in volta, certo, ma almeno abbiamo individuato la direzione.

In questo video blog faccio esempi di chi vuole dimagrire con il metodo Giusto Peso Per Sempre, di chi vuole formarsi in occasione di un nuovo lavoro intrapreso... Guarda il video e poi pensa al tuo cambio di vita. Buona pianificazione, sempre con K+!



Scarica ora l'eBoook di Indipendenza Emotiva di Debora Conti






Commenti

    1. Cara/o MichiStar,
      il gioco sta in questo: se vuoi ma non puoi non succederà nulla… Solo frustrazione. Se puoi ma non vuoi è inutile! Non ti pare. Pertanto, nella tua situazione di volere, DOVRAI trovare il modo per poter fare, anche la metà o un quarto di ciò che vuoi, scendere a micro obiettivi e iniziare a godere di questi. Quando parlo di obiettivi intendo proprio questo: il percorso fa parte dell’obiettivo e della nostra trasformazione. Senza il percorso sarebbe solo una bella fotografia… che non ci appartiene però!
      Ti auguro di trovare il modo (rispettoso di te e degli altri) che ti permetta di ottenere ciò che vuoi.
      Debora

  1. Ottimo post! Nella lunga strada del cambiamento io mi sono fissato piccoli obiettivi in modo che, piano piano raggiunti questi, un giorno io possa guardarmi indietro e vedere quanta strada ho percorso.

    I micro-obiettivi, una volta realizzati, danno energia per continuare!

    Non c’è nulla di più bello che riuscire in qualche cosa che avevamo programmato, e spingerci verso l’obiettivo successivo.

  2. Ciao Debora, mi chiedevo se l ordine del posso/voglio sia rilevante. Mi sono fatta le domande suggerite in due tranche, invertendo i verbi… E le risposte seppur affini mi sono sembrate diverse, anche a livello di sentire e di profondità della risposta. Cosa ne pensi?

    1. Post
      Author

      Ciao Serenella,
      domanda interessante. Personalmente non credo, credo che entrambe (possibilità e piacevolezza) siano necessarie. Potrebbe essere che le risposte siano variate dalla prima alla seconda proprio perché ripensandoci affini le risposte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *