Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?


Sono tutte nuove le emozioni per loro... È nostro dovere (e anche piacere, perché no!) di genitori, aiutare i nostri figli a:



Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?

Sono tutte nuove le emozioni per loro... È nostro dovere (e anche piacere, perché no!) di genitori, aiutare i nostri figli a:

  1. riconoscere,
  2. distinguere,
  3. gestire le emozioni...

Tra gioia e rabbia, tra frustrazione e felicità pura!

Guarda il video in cui parlo di come aiutare i nostri figli a conoscere e gestire le loro emozioni, tutte nuove!



Metodo Figli Felici FORMAZIONE ONLINE TUA PER 97€ (IVA COMP.)

Metodo Figli Felici


FORMAZIONE ONLINE


TUA PER 97€ (IVA COMP.)

Aiuta i tuoi figli con la guida emotiva e comportamentale della PNL (Programmazione Neuro Linguistica) della Positive Discipline e dello Yale Parenting Method. Per te c’è “Figli Felici” dal primo anno di età alla pre-adolescenza. Qui impari come parlare, come chiedere, come accompagnare emotivamente e come guidare a livello comportamentale.


PROGRAMMA DELLA FORMAZIONE




Commenti

  1. Buon giorno. Sono la mamma di un bambino de 7 anni che fa la 2 elementare. Nella escuola hanno visto dei comportamenti non buone de mio figlio. Lo ho portato da la psicologa e neuropsichiatra è hanno detto che lui non sa gestire le sue emozioni e che è inmaturo per la sua età. Cioè se comporta come un bimbo più piccolo. Però a questo punto necessito un aiuto per gestire le brutte situacione che se presenta en la escuela. Ringrazio se riesce ha contattarmi. Grazie

    1. Carissima Leyda,
      intanto ti consiglio la lettura del mio libro “Il linguaggio emotivo dei bambini” e poi provo a indovinare qualche possibile esigenza. Non so se hai altri figli o se è l’unico, comunque vediamo:
      tu lo tratti da bambino di 7 anni? o ancora da piccolo? E gli altri educatori in famiglia?
      quando è “no” da parte tua, poi mantieni fermezza nella decisione o dopo cedi? Sai ignorare le insistenze scorrette di tuo figlio? E gli altri educatori in famiglia?
      Gli date responsabilità? Si impegna con altri bambini in gruppi sportivi?
      Cosa può fare da solo in casa che sarebbe meglio che gestisse?

      Ricorda che ogni comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato, se rinforzi un capriccio, un’aspetto immmaturo e pasticcione, se lo etichetti come immaturo o violento, lui seguirà queste indicazioni.

      Se lo tratti da bambino responsabile, sottolinei le cose corrette che fa, gli interventi corretti e tutto ciò che è da promuovere, è questo che otterrai.

      So che semplifico adesso, il concetto è questo.
      Per approfondire ti lascio il libro e il sito.

      Se sei in zona di Milano, il 24 marzo tengo il mio corso Figli felici a Milano in zona Stazione Centrale.

      Un caro saluto,
      Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *