Debora Conti è autrice, formatrice, Trainer di PNL riconosciuta a livello internazionale e Coach professionista dal 2006 in Italia e a Milano.
Debora Conti è autrice, formatrice, Trainer di PNL riconosciuta a livello internazionale e Coach professionista dal 2006 in Italia e a Milano.
Debora Conti è autrice, formatrice, Trainer di PNL riconosciuta a livello internazionale e Coach professionista dal 2006 in Italia e a Milano.

Educare i BAMBINI in un ambiente sereno

Ultimi articoli di Debora Conti nella categoria "Educare i BAMBINI in un ambiente sereno". Figli Felici è un metodo educativo elaborato da Debora Conti a seugito della sua esperienza personale di mamma. La PNL applicata agli adulti è molto diversa da quella utile per aiutare i nostri figli. In questo metodo scopri strumenti di PNL per genitori, utili ad aiutare i figli a crescere emotivamente indipendenti, il metodo della Positive Discipline e le dritte comportamentali dello Yale Parenting Center. In Figli Felici trovi il giusto equilibrio tra educazione e rispetto, tra fermezza e dolcezza, tra guida e accompagnamento.


Educare i BAMBINI in un ambiente sereno » Corso a distanza  Figli Felici per diventare genitori leader e coach » Debora Conti » Autrice, formatrice, Trainer di PNL a livello internazionale e Coach professionista.

Testimonianza di Samantha G.

Testimonianza di Emanuela S.

Testimonianza di Dario

Testimonianza di Tatiana

Testimonianza di Alessandra

Testimonianza di Chiara P.

Testimonianza di Stefania N.

Testimonianza di Denise

Testimonianza di Valentina

Testimonianza di Maria Grazia

Testimonianza di Marianna

Testimonianza di Mariangela

Testimonianza di Fabrizio

Testimonianza di Silvia





Educare i BAMBINI in un ambiente sereno

Educare i BAMBINI in un ambiente sereno

Come promuovere la creatività nei nostri figli


Come possiamo noi genitori promuovere la creatività nei nostri figli? Ispirata dall’articolo della professoressa Silvia Bonino nella rivista Psicologia Contemporanea, ecco qui un elenco utile da tenere sotto mano e da discutere tra genitori (e/o famiglia allargata, naturalmente) per promuovere la creatività nei nostri bambini:


Prosegui