Generalizzazione dannosa : "La scuola non è più quella di una volta"


In un altro articolo, ho dedicato alcune dritte e pensieri sul rapporto genitore-scuola. Voglio continuare per ciò che mi è successo l’altro giorno chiacchierando con una signora.



Generalizzazione dannosa :

È proprio vero che a volte la generalizzazione, cioè il luogo comune “La scuola non è più quella di una volta…” non agevola nessuno.

La signora si lamentava che i bambini di oggi non conoscono le tabelline, che non sanno le cose che si sapevano (loro) una volta, che non sanno formulare un discorso. Io non so a quale scuola si riferisse… ma io penso proprio l’opposto. Sì, anche io ero forte con le tabelline ma per quanto riguarda relazionarsi, chiedere, formulare… insomma, nessuno mai mi aveva veramente insegnato a sviluppare un’ipotesi, ad avvalorarla o a scrivere una storia.

Le generalizzazioni possono fare molto male: parlare male della scuola e dei giovani di oggi è falso e dannoso.

Altro danno è quello di denigrare la scuola: «Ancora con queste guerre puniche?», «Tanto poi nella vita tutte queste cose non ti serviranno a niente».

Sì, forse le guerre puniche entrano ed escono immediatamente dal nostro cervello, ma servono a ricordare chi siamo e quante cavolate abbiamo fatto nel passato. Oggi hai i documentari storici su You Tube, hai tanti risorse in più di una volta: aiuta i tuoi figli con altro materiale integrativo. Non parlare male della scuola, delle materie, delle istituzioni… Limitati a far scattare un ragionamento: «Certo che sarebbe bello che a scuola si parlasse anche del ‘68, del Vietnam o di Obama. Vediamo se in terza media ci arriverai, altrimenti – non ti preoccupare – c’è sempre You Tube e tutta la storia a tua disposizione oggi in simpatici video.».



Scarica ora l'eBoook di Figli Felici di Debora Conti







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *