Stress, coaching e come stiamo logorando le nuove generazioni sull'ecologia - Si dice "mea culpa", qui è proprio "nostra culpa". Ci sono certi insegnanti, educatori, genitori, campagne pubblicitarie e di sensibilizzazione che vanno oltre l'informazione, stressano e inondano di negatività le nuove generazioni riguardo alle urgenze climatiche e l'ambiente. . Debora Conti è autrice best seller di libri di crescita personale, Life coach professionista dal 2005, Trainer di PNL per la Society of NLP e laureata in psicologia. È docente di coaching per CcaItalia e continua a formarsi con Master di livello internazionale.

Debora Conti è autrice best seller di libri di crescita personale, Life coach professionista dal 2005, Trainer di PNL per la Society of NLP e laureata in psicologia. È docente di coaching per CcaItalia e continua a formarsi con Master di livello internazionale. Prosegui qui


Debora Conti è autrice best seller di libri di crescita personale, Life coach professionista dal 2005, Trainer di PNL per la Society of NLP e laureata in psicologia. È docente di coaching per CcaItalia e continua a formarsi con Master di livello internazionale.

Debora Conti è autrice best seller di libri di crescita personale, Life coach professionista dal 2005, Trainer di PNL per la Society of NLP e laureata in psicologia. È docente di coaching per CcaItalia e continua a formarsi con Master di livello internazionale. Prosegui qui


Debora Conti è autrice best seller di libri di crescita personale, Life coach professionista dal 2005, Trainer di PNL per la Society of NLP e laureata in psicologia. È docente di coaching per CcaItalia e continua a formarsi con Master di livello internazionale. Prosegui qui


Stress, coaching e come stiamo logorando le nuove generazioni sull'ecologia


Si dice "mea culpa", qui è proprio "nostra culpa". Ci sono certi insegnanti, educatori, genitori, campagne pubblicitarie e di sensibilizzazione che vanno oltre l'informazione, stressano e inondano di negatività le nuove generazioni riguardo alle urgenze climatiche e l'ambiente.

Si dice "mea culpa", qui è proprio "nostra culpa". Ci sono certi insegnanti, educatori, genitori, campagne pubblicitarie e di sensibilizzazione che vanno oltre l'informazione, stressano e inondano di negatività le nuove generazioni riguardo alle urgenze climatiche e l'ambiente.

Stress, coaching e come stiamo logorando le nuove generazioni sull'ecologia - Si dice

Nessuno nega l'urgenza e l'importanza di fare. Ma dobbiamo veramente aspettare che siano le nuove generazioni a dover risolvere... No, iniziare a risolvere il problema climatico e ecologico? Perché non iniziare noi, i boomer? Perché prendercela con loro, stressandoli, e ignorare le mancanze delle dirigenze politiche nazionali e europee?

E perché non guardare anche a ciò che è fatto, viene fatto, inizia a essere fatto? Oggi, da noi, da tutti? Stressare i nostri giovani, dai più teneri ai giovani adulti su tematiche su cui non hanno pieno controllo, se non quello (come noi) di gestire il proprio consumo energetico: è sbagliato. È stressante. È dannoso!

È importante sensibilizzare, e credo che lo facciamo di continuo. Così tanto che siamo già oltre la sensibilizzazione, siamo alle molestie. Sensibilizzare, certo. Facciamo attenzione a come viene veicolato questo messaggio per evitare di trasmettere un carico eccessivo di stress e ansia.

Ecco cosa possono o potrebbero provare i giovani se esageriamo oltre la sensibilizzazione, ne eri consapevole?

Ansia - I giovani possono sviluppare ansia riguardo al futuro del pianeta, preoccupandosi di problemi come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e lo sfruttamento delle risorse naturali. Queste preoccupazioni possono portare a un senso di impotenza e paura.

Troppa responsabilità - Per qualcosa che sfugge loro. Alcuni giovani potrebbero sentirsi sopraffatti dalla responsabilità di risolvere i problemi ambientali che sono stati ereditati dalle generazioni precedenti. Questo senso di responsabilità può pesare pesantemente sulla loro salute mentale.

Mi cuoci il cervello - Ovvero troppe informazioni condivise. L'abbondanza di informazioni sulle sfide ambientali può essere travolgente e contribuire a un senso di allarme costante.

Incoerenza e lotta generazionale - Se i genitori non fanno la differenziata in modo corretto potrebbero nascere conflitti interni nel giovane tra valori ambientali e rispetto dei genitori.

Ecco cosa possiamo fare piuttosto per restare sul giusto messaggio di condivisione e sensibilizzazione senza sensi di responsabilità, colpevolizzazione, peso generazionale, stress e ansia!

Esempio - Diamo l'esempio rendendo fattibile, concreto e facile il contributo individuale. Mostrando che sia normale e insieme soddisfacente poter contribuire. Che le cose accadono anche se apparentemente piano.

Adattare alla transizione - Insegnare ai figli e agli studenti la resilienza e l'adattamento può aiutarli a sviluppare competenze per affrontare le sfide del cambiamento climatico e ambientale.

Smorziamo i toni e manteniamo un atteggiamento propositivo - Oltre che condividere ciò che manca da fare, è importante osservare cosa sia stato fatto come la super risoluzione in Progress del buco nell'Ozono. Chi è della mia generazione è cresciuto con lo spauracchio del buco nell'ozono che ora si sta... richiudendo. Lo sapevi?

Parlare in termini globali - Mostrare cosa si è fatto, cosa va ancora fatto in termini mondiali. Illustra come i problemi ambientali siano complessi e legati a sistemi più ampi, riducendo così il senso di colpa individuale.

Modellare - Proporre la visione di documentari e interventi "intelligenti" di scienziati in documentari o trasmissioni propositive che mostrano cosa si è fatto, cosa si sta iniziando a fare, cosa faremo presto.

Promuovere una comprensione equilibrata e fornire strumenti per affrontare in modo sano le sfide ambientali può aiutare le nuove generazioni a diventare attivisti consapevoli e fiduciosi nel contribuire al cambiamento positivo, senza essere sopraffatti dallo stress e dall'ansia.

Corsi live online con Debora Conti.  Vent'anni di esperienza di coaching per la tua crescita.

E se vuoi iniziare per gradi, conosciamoci su Instagram o Facebook. E se ti piacciono i video su YouTube hai diversi argomenti di psicologia del cambiamento, psicologia dello sviluppo, psicologia del successo e psicologia sociale trattati in brevi video.


CCA

Practitioner di Coaching e PNL

Con questo corso imparerai e - soprattutto - imparerai a usare la Programmazione Neuro Linguistica (PNL) e il Coaching nel tuo quotidiano. Per te e per dare il tuo miglior supporto attorno a te. Fai "la differenza che fa la differenza" nella tua vita, nel modo in cui ti conosci, ti guidi, ti relazioni.

Questo corso è rivolto a: liberi professionisti, imprenditori, consulenti, venditori, manager, team leader, impiegati, coach, atleti, formatori, insegnanti, trainer di palestra, genitori, care givers e curiosi e appassionati di miglioramento personale.

Approfondisci per scoprire contenuti, moduli, date, bonus e offerte.

Prosegui qui

Hai una domanda?
Richiedi maggiori informazioni a info@ccaitalia.com. Vuoi prenotare un colloquio informativo? Scrivici a info@ccaitalia.com